lunedì, giugno 23, 2008

walter van beirendonck + bici = olanda pittiana







WALTER VAN BEIRENDONCK l'altra settimana e stato ospite speciale dell'edizione di Pitti Uomo.

giovedì 19 giugno scorso , al Giardino del Museo Stibbert - a Firenze in anteprima assoluta c'è stata una performance-evento che a visto protagonista il suo stile inconfondibile. È la prima volta che il designer belga sfila in Italia.
chiaramente io me lo sono perso, mentre spero vivamente che molti appassionati di moda
e non solo si siano avvicinati a questo simpatico bears colorato ma abbiano cercato di capirlo, per quanto sia possibile.
due cosette su questo signore che vanno assolutamente sapute:
il belga Walter Van Beirendonck (Brecht, 1957) vive e lavora ad Anversa. Formatosi alla Royal Academy of Fine Arts, di cui oggi dirige il Fashion Department, firma la sua prima collezione nel 1983, mentre nel 1987 debutta ufficialmente sulle passerelle londinesi tra gli “Antwerp Six” i sei designer (Walter Van Beirendonck, Ann Demeulemeester, Dries van Noten, Dirk Van Saene, Dirk Bikkembergs, Marina Yee ) che a partire dagli anni '90 hanno fatto di Anversa una delle capitali della moda mondiale... zzzz!! zzzzz!! zzzzz!!!! troppa trama... il resto cercatelo su google.

le bici invece sono state il tema dominante di questa edizione di pitti, molti si sono prodigati a esporre insieme alle loro creazioni moda-men, gioielli a due ruote di ogni sorta da quella in carbonio super leggera e super costosa a quella alternativa riciclata e riadattata, oltre all'enorme maestosa installazione centrale di Oliviero Baldini.

insomma... Walter + bici fanno molto Olanda, ma poi Pitti finisce e ritorna la solita Firenze



1 commento:

lottery numbers ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.