sabato, aprile 16, 2011

Vetrine senza H






Parto dal mio ultimo lavoro, per ribadire che scrivo da cani, oramai tutto il mondo sa che il Meo non ha tra le sue doti l'ortografia, la grammatica ecc
Oggi mentre riguardavo queste vetrine appena ultimate, tra una foto e l'altra, ho letto un commento su FB:

"per Massimiliano Meoni: forse è il caso che tu legga di più il Fatto...magari così impari a mettere l'acca dove serve. Scusa la schiettezza..."

Fatto ad un mio commento:

"Come al solito tra una vetrina, un trucco e un parrucco, perdo Il Fatto... Ma questo lo letto subito dopo il solito Travaglio... viva La Passionaria... Che gliele ha cantatate a STI P2ISTTI!!!"

Mi direte voi cosa c'entrano le vetrine con questa storia, non lo so bene, forse c'entrano perché tutto il mio mondo è collegato, forse perché vorrei scrivere come faccio vetrine, o forse perché voglio solo liberare un po di stress...
Certo che queste vetrine mi GARBANO parecchio!

Fatto sta che forse continuerò a scrivere con gli errori fino alla morte o forse no, ma io continuo a scrivere, a parlare, a fare, a brigare e via così fino a che avrò fiato in gola e forza nel gambe, e sopratutto fino a che il cervello meonico continuerà a elaborare dati, d'altronden io sono solo un TRAMESTONE come ho sempre dichiarato, non sono un Artista, uno Scrittore, un Giornalista, un Intellettuale.
Sono solo un NIENTOLOGO altra definizione che adoro in questo paese ti TUTTOLOGHI.
Per oggi basta così, errori compresi.

photo:Meo

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Beh...a qualcosa è servito fare la mestrina...così so cosa fai: ho scoperto un altro pezzetto di mondo, io che cammino per strada o a testa bassa, o con il naso all'aria se sto in un posto nuovo...e non guardo le vetrine....
Pensa quanti difetti Ho!
Fabiola

MEO ha detto...

Bene, Fabiola... Vedo che non hai perso tempo!!! sei arrivata in un baleno nell'assurdo mondo di meolandia. Benvenuta

azzurra ha detto...

sant'Azzurra disse:è la foga di scrivere i mille pensieri che si susseguono nella mente cliccando su invio invece di correggere ciò che scriviamo, ma il bello è proprio questo...lasciarsi andare dimenticando le A e le H