domenica, aprile 22, 2007

mettiamoci seduti...

un giorno al salone internazionale del mobile di Milano mi ha permesso di vedere un po' di curiosità, ma sedersi è stata una delle cose più interessanti oltre che un vero toccasana per le mie povere gambe..
consiglio vivamente a chi avesse un giorno libero di andare, anche solo in per curiosare nel così detto fuori fiera, ma una capatina merita comunque.

8 commenti:

nonsisamai ha detto...

che nostalgia, quest'anno me lo perdo...

Frangipani ha detto...

..solo una domanda: ma quanti quarratini c'erano??

MEO ha detto...

di quarratini ce n'erano abbastanza ma sono riuscito a scansarne parecchi..

cara nonsi. il prossimo anno andiamo insieme..

Giulianissima ha detto...

è un secolo che dico che devo fare un salto a milano, mi sono anche persa la mostra di armani...!chissà che un giorno, stanca di cercare complici nei miei giri per l'italia, non mi venga di partire comunque, anche sola...

p.s. che sono i quarratini?
p.p.s. anche qui a roma c'è qualcosa del genere i primi di maggio, mi sembra si chiami MOA, presso la fiera di roma

ciao

nonsisamai ha detto...

mi piacerebbe meo, ma sai che mi sa che mi fermo qui a dallas ancora per un po'...stiamo pensando di comprare casa. io non capisco perche', non ha molto senso, ma adoro questa citta' :)

MEO ha detto...

1.i quarratini sono gli abitanti di Quarrata, città in cui vivo, che fa capo alla provincia di Pistoia, e contiene la mitica frazione di Olmi da dove ti scrivo.. nel post usavo il termine quarratini, perché Qarrata è la città del mobile ( il 70% delle attività producono potrone e divani)e quindi alla fiera a Milano c'è un padiglione pieno di stand made in 2. Quarrata.no.. il moa è un'altra cosa, molto meno importante.

per nonsi.. spero vivamente che un giorno ci si becchi in qualche luogo.. per Dallas approvo, l'importante e che uno stia bene dentro di se, quindi va benissimo anche dallas..non è grande come gl'Olmi ma ci si può accontentare.. ih ih ih ih

nonsisamai ha detto...

la tua citta' di sicuro ha un nome molto piu' poetico. dopo aver visto 'novecento' di bertolucci ho sempre voluto chiamare un figlio olmo.peccato che il padre non sarebbe tanto d'accordo... :)

MEO ha detto...

non l'avevo mai vista così...
comunque grazie della definizione CITTà, di una piccola frazione racchiusa in 3 0 4 strade.