mercoledì, dicembre 24, 2008

Lettera a Babbo Natale...


caro Babbo Natale...
perdonami per averti trasformato in questa accozzaglia di immagini con in mezzo la mia faccia, ma tanto so che noi barbuti non ce la prendiamo per queste bischerate...
ti scrivo per passare qualche minuto tranquillo prima di andare a dare l'aspirapolvere in tutte la stanze di casa.
se puoi porta un po' di onestà, umiltà, ragionevolezza alla classe politica italiana, che sinceramente ci avrebbe rotto le palle, ma non quella di natale e visto l'argomento porta a tutti gli italiani un paio di palle nuove, un po' di lavoro retribuito, un risarcimento per gli investimenti truffa, un casa a chi l'avesse resa alle banche, un dico, un pacs, un vattelo a pesca che possa far unire questi bene amati gay-lesbiche, trans, coppie di fatto ecc. porta una valeriana e dei digestivi a quei poveri lavoratori dell'Alitalia, che hanno avuto un contratto, invece che un licenziamento come molti italiani ed a quelli che hanno avuto solo 7 anni di mobilità, portagli i licenziamenti in tronco degli altri settori meno tutelati, forse capiranno che il sole non si alza per tutti allo stesso modo.
non è che nel tuo magazzino sono avanzati dei capi di governo, anche di serie B, meglio se donne... non si sa mai per le prossime elezioni..
certo di cose da chiederti ne avrei mille, cibo per i poveri, democrazia per le dittature, una soluzione a questa crisi, acqua per gli assetati, la vittoria della giustizia sull'ingiustizia, meno mafia, meno corruzione, meno sfruttamento, mai più discriminazione, basta conflitto tra religioni, cazzo se ce ne sarebbe di cose da chiedere.
ma una Gerusalemme in più, così ne diamo una per uno, e finisce questa assurda carneficina millenaria.
certo che se tu regalassi al mondo l'abolizione della pena di morte, sarebbe un buon inizio 2009, ma forse dovrei essere un po' più modesto.
tipo, dona pace al centro sinistra, e fagli capire che uniti si vince e separati si perde, che un contenitore unico con un po' di idee comuni, sarebbe la serenità di tanta gente comune che li sostiene da anni, nonostante i loro assurdi litigi.
poi se esiste, dona al Vticano un paio di occhiali che gli faccino vedere che il mondo è cambiato, e che se continuano ad assolvere la gente dopo centinaia di anni come hanno fatto con Galileo ultimamente, non vanno da nessuna parte, con questi occhiali forse in Italia avremmo, la fecondazione assistita, la ricerca sulle staminali embrionali, la pillola abortiva, il matrimonio gay,il sesso per i preti, e mille altre cose che sarebbero un regalo per molti.
concludo con una richiesta più modesta e forse un po egoistica, dona felicità a me, alla mia famiglia, ai miei amici ed al mondo intero..
Buon Natale, Babbo Natale.

il tuo grande impostore Meo Natale.

1 commento:

Social networking ha detto...

Oh Que Legal!
Sou um apaixonado por Comemoracoes de final de ano!
Papai Noel Or Santa e uma Figura muito inportante na casa e na Familia de Muitas Familias en todo o Mudo!
Feliz Natal hhohooho
Gracias por dedicar este lindo Social networking blog to the web Community!